lunedì 17 dicembre 2007

Aforisma

I morti sono innocenti perché non ricordano.

2 commenti:

TVina.eu ha detto...

ma come ben sai i ricordi delle azioni e degli errori rimangono registrati negli strati più sottili della "ko_scienza" e l'IO spirito superiore D'IO nella apparente morte si riprogramma... sceglie il prossimo appuntamento sulla terra, sceglie dove, con KI, quando....
e il KOME si sovrapporrà al LIBERO ARBITRIO e sarà costellato da esperienze legate agli errori del passato.
Le anime incarnate che si incontreranno saranno il gruppo d'anime che da sempre viaggiano legate da fili che si perdono con il tempo.
A volte nella consapevolezza li riconosci con uno sguardo.
C'è ki lo chiama karma, la ruota della vita, chi invece lo interpreta nella ruota dei TAROT.

Tanto quanto il tempo ci sembra lineare, dalla nascita alla morte, tanto il tempo è una spirale infinita ciclica cheassocio alla figura di un serpente acciambellato o a quella del serpente che si morde la coda....

E finalmente ogni affermazione si rivela vera quanto il suo contrario e si dischiude la verità, non verità del simbolo.

La certa incertezza.

L'UNO nella molteplicità.

Domani sono in vacanza....

Anonimo ha detto...

siete MA-lati!